sabato 8 luglio 2017

Della genialita ' ...aforismi

Il genio è la capacità di vedere dieci cose dove l’uomo comune ne vede una o dove l’uomo di talento ne vede due o tre.
(Ezra Pound)

Un talento colpisce un bersaglio che nessun altro può colpire; un genio colpisce un bersaglio che nessun altro può vedere.
(Arthur Schopenhauer)

Cos’è il genio se non equilibrio sul bordo dell’impossibile?
(Norman Mailer)

La qualità principale del genio non è la perfezione ma l’originalità, l’apertura di nuovi confini.
(Arthur Koestler)

Egli era un genio – vale a dire, un uomo che compie in modo superlativo e senza sforzo qualcosa che molte persone non riescono a fare neppure con il massimo impiego delle loro capacità.
(Robertson Davies)

Gli uomini di genio sono incapaci di studiare in gioventù perché sentono inconsciamente che bisogna imparare tutto in modo diverso da come lo impara la massa.
(Lev Tolstoj)

Condannare un giovane di genio alla fatica di una scuola è come mettere un cavallo da corsa su un tapis roulant.
(Samuel Taylor Coleridge)

Quando un vero genio appare in questo mondo, lo si può riconoscere dal fatto che gli idioti sono tutti coalizzati contro di lui.
(Jonathan Swift)

Il pubblico è meravigliosamente tollerante. Perdona tutto, eccetto il genio
(Oscar Wilde)

I geni hanno le biografie più brevi.
(Claire Messud)

Con le pietre che tiriamo loro, i geni costruiscono nuove strade per noi.
(Paul Eldridge)

Ciò che muove gli uomini di genio, o piuttosto che ispira il loro lavoro, non sono le nuove idee, ma la loro ossessione che l’idea che è già stata espressa non sia abbastanza.
(Eugène Delacroix)

Si può anche dannare la propria vita, se si ha genio. Se si ha solo talento, è da stupidi.
(Gesualdo Bufalino)

Ogni bambino è in qualche misura un genio, così come un genio è in qualche modo un bambino.
(Arthur Schopenhauer)