domenica 28 luglio 2013

settenaria 91/7=13

rivediamo alcuni esempi dove tra gli estratti vi è il numero 13
estrazione del 16.5.2013 FIRENZE 20.13.83.76.59
il 13 legge il quarto 76  
76 corrisponde al quadratino settenario 
88


3







76






82


15

mettiamo in gioco per ambo terno i cinque numeri del quadratino
risultato al terzo colpo 23.5.2013 FIRENZE 75.26.82.29.88 AMBO 82.88

ALTRO ESEMPIO
estrazione del 8.6.2013 FIRENZE 36.29.59.13.65
il 13 si trova in quarta quindi leggo il primo estratto 36
al numero centro 36 osservo il suo quadratino
18


73







36






72


55
metto in gioco per ambo terno i cinque numeri del quadrato
risultato al sesto colpo 22.6.2013 Firenze  53.73.11.36.6 ambo 73.36

da notare che recentemente nell' estrazione del 16.7.2013 TORINO 13.20.58.36.90
il 13 in prima legge il quarto 36 pertanto la cinquina per l' ambo da metter in gioco
è formata dal quadratino 18.73.36.72.55 che sortirà nelle prossime estrazioni su To

Quando 13 è primo estratto  si ottiene sulle ruote consecutive oppure anche precedenti a
quella di calcolo  le sequenze naturali del 13 ossia
1326395265781 
1427405366792
1528415467803
1629425568814
1730435669825
1831445770836
1932455871847
2033465972858
2134476073869
22354861748710
23364962758811
24375063768912
25385164779013
per fare un' esempio
se nell' estrazione del 25.5.2013 cagliari 26
le due ambate possibili sono 13 oppure 39 >< lettura tabella nei due sensi
risultato al quinto colpo 6.6.2013 CAGLIARI 13 primo estratto
risultato ottavo colpo 13.6.2013 CAGLIARI 39 primo estratto

da tener presente che 26 ripete il terzo estratto e nell' estrazione del 25.5.2013 ca 26..69.10.82.70
ripeterà sicuramente il numero 10  in effetti al sesto colpo esce il 6.6.2013 ca 13.22.19.10.54


ma la sequenza puo' anche slittare sulle ruote adiacenti a quella di calcolo
per esempio 15/6/2013NAPOLI 13 primo estratto
13+13=26 MILANO  oppure PALERMO 
risultato secondo colpo 20.6.2013 PALERMO 62.26
risultato sesto colpo 29.6.2013 MILANO 26 secondo estratto

tuttavia per ottenere le cadenze giuste sulle ruote storiche 
occorre l' intervallo di due ruote  tra quella di calcolo e quella che
 crea  la differenza  per ogni cadenza   altrimenti  non funziona 
buona giornata